Roma 7 luoghi tutti da conoscere

thumb image

Roma, la città eterna, è costante meta di turisti e viaggiatori ma è anche tappa importante per un viaggio d’affari. Capita spesso di dover fermarsi a Roma tra un viaggio e  l’altro tra un treno ed un aereo ed allora lasciato il trolley in un deposito bagagli per poter muoversi agilmente con la metro o con il bus e andare alla scoperta di luoghi poco noti della Città Eterna.

Il modo migliore per scoprire luoghi differenti di Roma è scegliere un Day Break Hotels.

Visitare Roma: 7 luoghi meno famosi ma da vedere assolutamente

  1. Chiesa di Santa Maria in Vallicella per ammirare l’altare con il particolare quadro motorizzato a la Vergine miracolosa che, qualche volta, si dice, abbia addirittura sanguinato. Il quadro motorizzato invece è stato commissionato a Rubens e la sua particolare cornice servirebbe proprio per nascondere o mostrare la famosa Vergine. Si può ammirare questo quadro motorizzato, in genere, dopo la messa del sabato sera.
  2. Tempio Buddista Cinese: nel cuore della Roma multietnica, in piazza Vittorio, un luogo di culto e fede. Piazza Vittorio e buona parte dell’Esquilino è una sorta di China Town capitolina, bella da vedere ed osservare ed è propri qui che tra palazzi neoclassici e barocchi si osserva  una piccola vetrina rossa scarlata: il tempio buddista. Il primo di Italia.
  3. Quartiere Coppedè: da visitare se si ama l’architettura e se si è appassionati di stili differenti. È qui che si possono ammirare dettagli fatti di esseri mitologici e simbologie che si scorgono già nei nomi delle strutture: Villini delle Fate o Palazzo del Ragno. Si tratta di una parte del quartiere  Trieste progettato negli anni 20 dall’architetto Luigi Coppedè.

    Quartiere Trieste, progettato dall’architetto Coppedè.

  4. Casina delle Civette: un angolo speciale di Villa Torlonia. La Casina delle Civette è stata costruita nel 1840 da Giuseppe Japelli per il principe Alessandro Torlonia, può sembrare una struttura di architettura ad ispirazione svizzera ma come ci si renderà conto dal vivo ha tratti tipici di un edificio da “Villaggio medievale”.
  5. Rione Monti: per un tuffo tra radical chic e bellezze capitoline. Rione Monti, tra i Fori Imperiali e la Basilica di Santa Maria Maggiore, palazzi ottocenteschi, edere, fiori, enoteche, gallerie d’arte, tutto come dentro un film. Una passeggiata tra Piazza della Madonna dei Monti e Via dei Serpenti è come passare dentro la Roma di qualche decennio fa: bella, elegante ed infinitamente accogliente.
  6. Cripta dei frati Cappuccini, come è noto ai più, si trova sotto la chiesa di Santa Maria della Concezione in Piazza Barberini: sei piccole cappelle con i resti di quasi quattromila monaci dell’ordine dei Cappuccini.
  7. Santuario dei gatti Largo Argentina: a Roma si sa, i gatti sono sacri ed allora visitare la più antica colonia urbana dei gatti sarà una emozione particolare. Come è noto la colonia si trova a Largo Argentina dal 1927.

Cosa mangiare a Roma

A Roma, dopo aver lasciato il trolley in un deposito bagagli è bene pensare di assaggiare qualcosa di locale. Esempi? Infiniti. Idee? Eccone alcune.

  • Bucatini cacio e pepe: da assaggiare in una trattoria a Trastevere.
  • Amatriciana: in un bistrot del centro.
  • Bucatini alla Gricia: da assaporare in un ristorante a Monti.
  • Maritozzo

Bucatini all’amatriciana.

Altro? Solo la voglia di partire e scoprire qualcosa di unico che la Città Eterna offre sempre.

CONDIVIDI SU: