Gargano da scoprire: mare, natura e borghi

thumb image

Mare cristallino, natura incontaminata e piccoli borghi da cartolina fanno da cornice ad una delle mete più suggestive della Puglia, il Gargano

Il Gargano, nel nord della Puglia, è meta ogni anno di migliaia di turisti provenienti da ogni parte del mondo che lo scelgono come destinazione per le vacanze estive e il merito è delle numerose bellezze naturali, storiche ed artistiche.

Dove andare al mare sul Gargano

Vieste è fra le località balneari più visitate del Gargano, famosa per le sue spiagge sinonimo di mare pulito. I fondali bassi e le correnti miti lo rendono un mare adatto alle famiglie con bambini, i quali possono quindi giocare e divertirsi in tranquillità.  L’intera costa garganica è inoltre disseminata di insenature riparate e piccole calette per soddisfare i desideri di nuotatori un po’ più esperti.

Tra le spiagge più belle di Vieste ce ne sono alcune dai nomi evocativi come la Baia dei Colombi, una spiaggetta nascosta che prende il nome dalla grotta alle sue spalle, e Punta delle Sirene, dotata di un lido attrezzato per i bambini.

A poca distanza, si trova la Spiaggia del Pizzomunno, forse la più suggestiva spiaggia di Vieste. Nota anche come Scialara è il luogo più simbolico della città e ad essa è legata un’affascinante leggenda: si racconta infatti che il monolitico scoglio calcareo che troneggia sul lungomare sia in realtà un giovane pescatore di nome Pizzomunno, pietrificatosi sulla spiaggia nell’attesa di rivedere l’amata Cristalda che era stata trascinata in fondo al mare dalle sirene.

Spiaggia Pizzomunno a Vieste (Foto © TurismoVacanza)

Spostandosi a nord di Vieste, ad una ventina di chilometri c’è Peschici, costruita su una rupe a picco sul mare e circondata da verdi pinete. La vegetazione è quella tipica della macchia mediterranea intorno a questo piccolo borgo di pescatori è famoso per le sue baie, tra cui Manaccora, dove si può vivere l’esperienza di cenare in un ristorante sul trabucco, un’antica struttura utilizzata per pescare. Tra le attività da fare a Peschici ci sono i tour in barca alla scoperta delle grotte del Gargano e una visita al piccolo porto, uno dei tre porti pugliesi insieme a quelli di Vieste e di Rodi Garganico da cui partono i traghetti per le Isole Tremiti

Immergersi nell’inviolata natura garganica

Le Isole Tremiti sono un gioiello di natura incontaminata, una delle tappe da non perdere quando si vuole organizzare un viaggio sul Gargano. L’intera area delle Tremiti fa parte di una riserva marina naturale protetta e infatti il mare dell’arcipelago è stato spesso insignito della Bandiera Blu per la qualità delle sue acque. Tra le isole che lo compongono, meritano una visita San Domino, su cui si trovano diverse strutture ricettive, e San Nicola, dove sorgono i principali monumenti del circondario.

Gargano: Isole Tremiti (Foto © TurismoVacanza)

Nella parte più interna del Parco Nazionale del Gargano, si estende poi la riserva naturale della Foresta Umbra, così chiamata per via dell’ombra creata dalla fitta vegetazione. L’infinita varietà di piante ed alberi rende questo luogo un regno della biodiversità che detiene il 40% delle specie della flora italiana. Particolarmente ricca anche la fauna che, tra le altre specie, comprende cervi e caprioli di natura docile i quali, con le dovute attenzioni, si lasciano avvicinare da visitatori grandi e piccoli.

I borghi da non perdere del Gargano, tra bellezze storiche e luoghi di culto

Nel Gargano ci si può recare in tutti i momenti dell’anno per visitare luoghi di fede e piccoli borghi pieni di attrattive storiche. San Giovanni Rotondo, ad esempio, è una delle principali mete del turismo religioso in Italia in quanto sede del santuario che custodisce le spoglie del venerato Padre Pio da Pietrelcina.

Da non perdere è anche Monte Sant’Angelo, sito del Santuario di San Michele Arcangelo, inserito nella lista dei patrimoni UNESCO dal 2011. Come il nome lascia intuire, il paesino si caratterizza per la devozione verso l’Arcangelo Michele ed è infatti meta di pellegrinaggio fin dal Medioevo. Al periodo medievale risale inoltre un’altra attrazione del posto, ovvero il Castello di Monte San’Angelo, uno dei molti castelli della zona garganica in cui soggiornò Federico II di Svevia. 

RIMANIAMO IN CONTATTO!

Iscriviti alla newsletter e ti aggiorneremo con le ultime novità 😎

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

CONDIVIDI SU:
 
  • Servizi web marketing turistico
  • Gazzetta del Gusto
  • Gestiamo il tuo blog
 

I nostri Partner

Portale Booking Partner
La Gazzetta del Gusto
CiaoUmbria
BolognaBO
Web Agency Food & Travel
Partner Traghetti Lines
Noleggio barche Lipari Isole Eolie
Eolie Solution Case Vacanze Isole Eolie