3 giorni in Toscana: Firenze, Lucca e Pisa

thumb image

La culla del Rinascimento tra storia, arte e buona cucina. Un breve viaggio e ti porteremo alla scoperta di una delle regioni più caratteristiche d’Italia. Un itinerario di 3 giorni in Toscana che ti permetterà di immergerti tra le meraviglie di una terra abbracciata da storia e natura.

Firenze: la prima tappa di 3 giorni in Toscana

La storia è stata immensamente generosa con Firenze, una città che ospitato alcune tra le menti più eccelse del grande vissuto italiano.

Se non hai mai visitato Firenze e vuoi condensare in un giorno le cose più importanti da vedere, senza dubbio non puoi prescindere da questo piccolo itinerario che ti porterà a scoprire i suoi lati più famosi e immortali.

Duomo, Campanile di Giotto, il Battistero e la Cupola del Brunelleschi

Partiamo col botto. Quello del Duomo, del Campanile di Giotto, del Battistero e della Cupola del Brunelleschi, è probabilmente il complesso artistico più famoso del mondo: una vera narrazione per immagini e per architettura di quello che è stato il passato di Firenze.

Ti trovi in pieno centro, a pochi passi da Santa Maria del Fiore e non puoi non iniziare la tua visita di Firenze da qui.

Ponte Vecchio e Palazzo Vecchio

Ponte Vecchio è uno dei ponti più fotografati del mondo. Nato per unire Palazzo Vecchio a Palazzo Pitti, dimora in passato dei de’ Medici, oggi è un’importante meta turistica che vede il suo fulcro nella presenza delle bellissime botteghe orafe artigiane.

Proprio all’ingresso di Palazzo Vecchio potrai invece ammirare la copia del David di Michelangelo, in Piazza della Signoria.

Museo degli Uffici e Galleria dell’Accademia

Il Museo degli Uffizi è quanto di più ricco si possa immaginare quando si parla di musei. Qui potrai ammirare le opere più importanti, sia ospitate stabilmente che periodicamente. Ti consigliamo di organizzare bene la tua visita perché le code all’ingresso sono sempre molto lunghe.

Se in Piazza della Signoria puoi incantarti davanti alla copia del David di Michelangelo, è nella Galleria dell’Accademia che invece troverai la scultura originale e anche solo per questo merita assolutamente una visita.

Lucca: la città delle 100 chiese

Inutile dire che Firenze, per ricchezza e grandezza avrebbe bisogno di più tempo per essere visitata, ma la Toscana è talmente bella che vale la pena anche sacrificare qualcosa di una città per scoprire altri angoli meravigliosi.

Questo è il caso di Lucca, una vera e propria bomboniera, portatrice di quiete, cultura e bellezza.

Lucca è conosciuta per essere la città delle 100 chiese ma basterà anche un solo giorno per apprezzarla, grazie al suo fascino discreto e distintivo.

Una delle attrazioni principali di Lucca sono senza dubbio le Mura Cinquecentesche, grazie alle quali potrai concederti una passeggiata panoramica per Lucca: sono le uniche mura italiane, di circa 4km, a essere interamente percorribili.

Foto ©TurismoVacanza – Chiesa di San Michele in Foro

Se ti resta un po’ di tempo, concediti una visita tra l’Anfiteatro Romano e la Torre Guinigi.

Pisa: la città della Torre Pendente ma non solo

Se sei in Toscana e trascorri uno dei tuoi tre giorni a Pisa, la Torre Pendente sarà certamente una delle tue prime tappe ma, tra le chicche pisane da non perdere, vogliamo suggerirti anche altre attrazioni.

Foto © Luca Niccolini – Piazza dei Miracoli

Passeggiata sui Lungarni

I Lungarni sono le tipiche strade di Pisa che costeggiano il fiume Arno e, lungo cui potrai trovare piccole perle di vera bellezza. Sul Lungarno Mediceo incontrerai il Palazzo dei Medici, l’ex Monastero e il Museo Nazionale di San Matteo. Sul Lungarno Pacinotti, invece, ti imbatterai nel Palazzo Reale, che oggi sede del Museo Nazionale di Palazzo Reale, conosciuto per contenere gli antichi arazzi e gli arredi originali appartenuti ai de’ Medici. Interessanti anche le collezioni private. Sul Lungarno Gambacorti invece incontrerai la Chiesa di Santa Maria della Spina, esempio di architettura gotica italiana.

Ponte di Mezzo, le Mura e i tesori nascosti

Ribadiamo: Pisa non è solo la Torre Pendente e Piazza dei Miracoli. Pisa è anche infatti il Ponte di Mezzo, che divide la città nella zona Mezzogiorno e nella zona Tramontana. Pisa è anche una passeggiata sulle Mura e alcuni piccoli tesori nascosti come il Museo delle navi antiche pisane e la Certosa di Calci.

CONDIVIDI SU:
 
  • Gestiamo il tuo blog