“Turismo 4.0”, la guida strategica di Francesco Piersimoni

thumb image

Il settore turistico è in continua evoluzione e la pandemia ha accelerato alcuni inevitabili processi di innovazione. Personalizzazione, marketing, tecnologie digitali ed esperienze da far vivere sul territorio, sono le leve su cui dovranno puntare gli operatori del settore. Questo volume è un ausilio per orientarsi in questa crescita

Il nuovo libro “Turismo 4.0. Innovazione, marketing e CRM per un approccio centrato sull’ospite” di Francesco Piersimoni, edito da Apogeo, è stato scritto nel corso della pandemia che nell’ultimo anno ha bloccato il mondo intero.

Una situazione che ha confermato quanto siano importanti per la nostra economia alcuni settori come quelli dell’ospitalità e del turismo; quest’ultimo, ad esempio, produce quasi il 13% del PIL nazionale e non è un caso che il Piano Strategico del Turismo 2017-2022 abbia voluto puntare sulle potenzialità del comparto stabilendo come il turismo debba crescere su quattro principali vettori: innovazione, competitività, marketing innovativo e governance.

Lavorare nel turismo oggi richiede una preparazione multidisciplinare che va ben oltre la semplice predisposizione all’accoglienza, all’offerta di una bella camera e ad un sorriso bonario da offrire al viaggiatore, che è diventato molto più esigente. Ciò che valeva qualche decennio fa è stato stravolto; le varie indagini statistiche e demografiche condotte (alcune di esse, molto interessanti, sono riportate nel libro di Francesco Piersimoni), restituiscono una fotografia ricca di sfaccettature ma anche stimolante e dalla quale emergono anche nuove figure professionali, soprattutto legate al marketing digitale.

Turismo 4.0 di Francesco Piersimoni

Il libro di Francesco Piersimoni fornisce strumenti di innovazione e marketing agli operatori del turismo.

Turismo 4.0 di Francesco Piersimoni: gli strumenti per un approccio centrato sull’ospite

Con “Turismo 4.0”, Piersimoni ha realizzato una guida pratica e utile ai professionisti dell’ospitalità nonché agli imprenditori e operatori che vogliano introdurre e gestire una serie di innovazioni capaci di attirare l’attenzione delle persone e intercettarne i bisogni al fine di poterli trasformare in clienti. Conseguito questo obiettivo, inoltre, sarà necessario garantirne la soddisfazione nel corso dell’esperienza e, anche in questo caso, la conoscenza di strumenti adatti, può fare la differenza.

Un lavoro che nasce da un’esperienza ventennale nel marketing turistico e da specifiche competenze nel digital marketing applicate al travel. Francesco Piersimoni è fondatore e titolare, insieme a Barbara Canducci, di Adrias Online, una delle principali digital agency italiane verticali sul turismo.

Turismo 4.0. Innovazione, marketing e CRM per un approccio centrato sull'ospite

Francesco Piersimoni alla presentazione del libro.

Il turista 4.0: la nuova esigenza della personalizzazione

Turismo 4.0 di Francesco Piersimoni, fornisce strumenti interdisciplinari che vanno dal marketing alla comunicazione, dalla tecnologia a tutte le applicazioni digitali nate per favorire l’incontro tra domanda e offerta e per facilitare la ricerca di informazioni e assistenza ai viaggiatori. La struttura del libro è ben articolata, sviscerando tutti gli aspetti con un linguaggio competente ed esaustivo ma comprensibile a tutti, e non solo ai giovani che hanno più dimestichezza con alcune tematiche.

In modo molto chiaro e ripetuto viene posta l’attenzione sul fatto che la conoscenza delle dinamiche e degli strumenti debba servire all’operatore turistico per elaborare una visione di insieme e per acquisire un metodo di lavoro da adattare alle situazioni concrete che richiedono strategie dedicate. I tanti esempi riportati, infatti, possono essere presi come spunto per acquisire una flessibilità operativa ma non vanno seguiti pedissequamente in tutte le imprese indipendentemente dalla specificità del target o dell’offerta.

Oggi, infatti, il turista che arriva in un certo posto ha esigenze sovrapponibili a quelle degli abitanti del luogo ed è per questo che l’operatore deve sviluppare l’attitudine a rispondere alle particolari necessità, anche sfruttando le potenzialità offerte dalla digitalizzazione. Non si può prescindere, quindi, dall’uso di software, tecnologie e automazione dei processi di gestione che vengono descritte nel libro.

«La nascita e il rapido sviluppo della app economy e della sharing economy e dei loro servizi basati sulla condivisione hanno portato profonde modifiche nella società e nella cultura. – scrive Piersimoni – Cambiamenti che si riflettono anche nel turismo: condivisione, comunicazione, esperienze ed espressione di sé sono diventati centrali nel modo di vivere il viaggio. Se lo scopo del turista un tempo era tornare a casa riposato e rilassato, oggi desidera qualcosa più: rientrare arricchito, soddisfatto, cambiato da conoscenze e da esperienze autentiche».

La nuova tendenza del turismo esperienziale

L’approccio al viaggio si è evoluto parallelamente alle tecnologie e alle abitudini di vita, quindi; le nuove generazioni, cresciute con il digitale e Internet, sono abituate ad avere tutto su misura. Da una ricerca di Skift, società americana specializzata in trend e analisi, è emerso che solo il 30% delle persone intervistate considera il viaggio come un momento per “Riposarsi e ricaricarsi”; corrispondentemente, sono disposte a spendere i loro soldi per vivere delle esperienze che li arricchiscano piuttosto che puntare su una bella camera d’albergo o un ristorante prestigioso.

Turismo 4.0 di Francesco Piersimoni: recensione libro

Le nuove generazioni, cresciute con il digitale e Internet, chiedono esperienze su misura.

Turismo 4.0 e innovazioni tecnologiche

La conoscenza del cliente è la base di partenza per costruire una strategia vincente e “Turismo 4.0” fornisce una panoramica degli strumenti tecnologici di cui è bene dotarsi. Si parla di omnicanalità, sharing economy, content marketing e customer relationship management (CRM) che servono per strutturare un’offerta. La CRM ad esempio non deve solo essere utilizzata per ottenere prenotazioni di camere ma per capire come occuparsi della “customer care” e “customer satisfaction”, rispettivamente cura e soddisfazione del cliente.

“Reskilling”, interdisciplinarità e “fattore umano”

Nonostante non si possa (più) fare impresa senza l’utilizzo di strumenti tecnologici e digitali, il fattore umano resta centrale in qualunque business e, ovviamente, Turismo 4.0 di Francesco Piersimoni affronta anche questo aspetto spiegando quanto sia importante la competenza e la flessibilità mentale degli addetti ai vari ambiti del settore turistico.

Ciò che si richiede ad un operatore moderno è la capacità di essere multidisciplinare ossia, pur avendo una competenza specifica, dovrà intendersi anche di altre cose. Ogni componente di un team deve possedere creatività, flessibilità e capacità di problem solving.

«Chi lavora nell’ospitalità dovrebbe avere anche conoscenze di marketing digitale e tecniche di vendita per potersi interfacciare nel modo giusto con consulenti e agenzie» conclude Piersimoni.

Turismo 4.0. Innovazione, marketing e CRM per un approccio centrato sull’ospite
Autore
: Francesco Piersimoni
Editore : Apogeo
Uscita: 4 marzo 2021
Lingua: Italiano
Copertina flessibile : 216 pagine

CONDIVIDI SU:
 
  • Gestiamo il tuo blog