Val di Mello, la più vasta riserva naturale in Valtellina 

thumb image

La Val di Mello, è una riserva naturale della Valtellina, in Lombardia, un posto dove la natura si esprime dando il meglio di sé fra i colori delle montagne, della vegetazione, dei ruscelli e delle cascate. Un’area tutta da esplorare e che in ogni stagione dell’anno cambia veste rimanendo pur sempre spettacolare.

Cosa fare in Val di Mello

La Val di Mello, pur essendo un posto di montagna, è molto frequentata in estate ed è per questo che d’inverno torna ad essere un’area tranquilla in cui i tanti percorsi soddisferanno gli amanti delle ciaspolate o gli escursionisti mentre le pareti di granodiorite sfideranno gli appassionati di arrampicate o di bouldering (ogni anno la riserva naturale ospita anche un incontro di arrampicata famoso a livello mondiale, il “Melloblocco”).

In primavera diviene il luogo ideale per trascorrere una piacevole giornata con tutta la famiglia organizzando un picnic, per il divertimento dei più piccoli che troveranno qui ampi spazi per giocare. Gli amanti del trekking e delle lunghe passeggiate potranno approfittare delle belle giornate per immergersi in sentieri a stretto contatto con la natura.

Una bella idea può essere quella di pernottare in un rifugio immerso nella riserva, un’esperienza romantica e avventurosa da vivere sia con la propria dolce metà che con la propria famiglia.

Itinerari da scoprire in Val di Mello

Uno dei percorsi da non perdere nella Val di Mello è quello che conduce da San Martino (frazione del comune di Val Masino) al rifugio Rasega (chiamato così perché un tempo qui c’era una segheria). Sarà sufficiente lasciare il proprio mezzo nel piccolo paesino e procedere a piedi per il sentiero, durante il quale sono tanti i punti di ristoro in cui rilassarsi di tanto in tanto o gustare prelibate specialità della cucina valtellinese come gustosi pizzoccheri, grigliate di carne o formaggi di montagna. 

Seguendo questo semplice e piacevole itinerario, adatto anche a famiglie con bambini, si potranno scoprire alcune delle bellezze della valle, spesso denominate con nomi insoliti dagli antichi abitanti del posto, i “melat”, che si insediarono qui prima dell’anno 1000, vivendo prevalentemente di pascolo. Uno di questi è il “bidet della Contessa”, un laghetto di acqua fresca e cristallina in cui i più coraggiosi potranno fare un bagno (dato che anche in estate l’acqua è molto fredda).

L’arrivo al rifugio Rasega si riconosce per il ponte da cui si può ammirare una bellissima cascata, il tutto è circondato da una distesa verde in cui i bambini potranno divertirsi e gli adulti organizzare picnic. In quest’area è bene tutelare la natura e proprio per questo si racconta che a proteggere questo paradiso ci sia la figura leggendaria metà caprone e metà camoscio del Gigiàt, pronta a punire chiunque non rispetti l’ambiente.

RIMANIAMO IN CONTATTO!

Iscriviti alla newsletter e ti aggiorneremo con le ultime novità 😎

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

CONDIVIDI SU:
 
  • Gazzetta del Gusto
  • Servizi web marketing turistico
  • Gestiamo il tuo blog
 

I nostri Partner

Portale Booking Partner
La Gazzetta del Gusto
CiaoUmbria
BolognaBO
Web Agency Food & Travel
Partner Traghetti Lines
Noleggio barche Lipari Isole Eolie
Eolie Solution Case Vacanze Isole Eolie