5 cose da vedere a Monza

thumb image

Monza (Lombardia), pur trovando le sue origini in epoca romana, iniziò ad acquistare prestigio nel VI secolo quando la Regina dei Longobardi, Teodolinda, la scelse come sua residenza estiva. Nel suo centro storico sorgono alcune preziose testimonianze del suo ricco passato: la Basilica di San Giovanni Battista, di antica fondazione longobarda, al cui interno è custodita la Corona Ferrea, così chiamata perché la tradizione vuole che l’anello presente al suo interno sia stato forgiato con un chiodo della croce di Cristo.

L’Arengario, antico palazzo comunale risalente al XIII secolo, che è oggi sede espositiva. Ai margini del centro storico sorge il complesso della Villa Reale, uno splendido esempio di architettura neoclassica, costruita tra il 1777 e il 1798 su progetto di Giuseppe Piermarini e per volere dell’arciduca Ferdinando d’Asburgo. Accanto alla reggia e ai suoi giardini all’inglese, nel 1805 fu creato il Parco di Monza, che racchiude nelle sue mura ben 720 ettari di verde con alberi ultrasecolari, oltre che l’Autodromo Nazionale sorto nel 1922, dove si disputa il Gran Premio di Formula 1.

5 cose da non perdere a Monza:

La Villa Reale progettata dall’architetto Giuseppe Piermarini

Con la sua facciata spettacolare e le sontuose sale che hanno ospitato re e dignitari, i turisti potranno ammirare pavimenti in marmo e a parquet, decorazioni in stucco e ad affreschi mozzafiato.

La Rotonda con gli affreschi di Andre Appiani

Sempre situata nella Villa Reale di Monza, questo complesso architettonico è famoso per gli splendidi affreschi, opera di Andrea Appiani, che la decorano e che rappresentano vari episodi della favola di Amore e Psiche narrata nell’Asino d’oro di Apuleio.

Il percorso salute o una passeggiata a cavallo nel Parco di Monza

Uno dei più grandi parchi cintati d’Europa, istituito il 14 settembre 1805 per volontà dell’imperatore Napoleone, nel tempo è diventato il luogo ideale per attività sportive, di svago e di relax con i suoi 720 ettari, riuscendo ad ospitare anche il celebre Autodromo nazionale di Formula 1.

La Corona Ferrea all’interno del Duomo

Indubbiamente uno dei prodotti di oreficeria più importanti e densi di significato di tutta la storia dell’Occidente. La Corona è composta da sei piastre d’oro e gemme, recanti all’interno un cerchio di metallo, dal quale prende il nome di “ferrea”, che secondo sant’Ambrogio alla fine del IV secolo, identifica uno dei chiodi utilizzati per la crocifissione di Cristo: una reliquia, quindi, che sant’Elena avrebbe rinvenuto nel 326 durante un viaggio in Palestina e inserito nel diadema del figlio, l’imperatore Costantino.

Il Museo e Tesoro del Duomo

Consigliato da molte guide turistiche in quanto considerato uno dei musei più importanti e iconici per quanto riguarda la cultura e l’arte longobarda.

RIMANIAMO IN CONTATTO!

Iscriviti alla newsletter e ti aggiorneremo con le ultime novità 😎

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

CONDIVIDI SU:
 
  • Servizi web marketing turistico
  • Gestiamo il tuo blog
  • Gazzetta del Gusto
 

I nostri Partner

Portale Booking Partner
La Gazzetta del Gusto
CiaoUmbria
BolognaBO
Web Agency Food & Travel
Partner Traghetti Lines
Noleggio barche Lipari Isole Eolie
Eolie Solution Case Vacanze Isole Eolie