La Grotta del Romito e il suo graffito preistorico

thumb image

Si trova in territorio di Papasidero, non lontano dal confine tra Basilicata e Calabria, la grotta, scoperta nel 1961, nella quale è stato fatto uno dei più straordinari ritrovamenti degli ultimi decenni. Nella Grotta del Romito si trova, infatti, un’incisione rupestre lunga circa un metro e venti raffigurante un bovide e data all’incirca 10800 anni avanti Cristo.

Il disegno presenta sbalorditive e perfette proporzioni oltre a un’incredibile cura dei particolari come le narici, la bocca, l’occhio appena accennato, l’orecchio. Al di sotto della grande figura di toro ce n’è un’altra, incisa più sottilmente, rappresentante probabilmente un cucciolo di bovide.

Nella grotta del Romito sono stati inoltre fatti numerosi altri ritrovamenti fra cui diverse doppie sepolture, di una delle quali è stato creato anche un calco visibile ai visitatori, mentre tutti gli altri scheletri originari sono oggi conservati in diversi musei archeologici. Trovati anche cocci di ceramica, che rivelano l’esistenza di un commercio di ossidiana proveniente dalla Isole Eolie, e schegge litiche, trovate nei vari strati temporali venuta alla luce durante i lavori di scavo, che testimoniano come il luogo fosse frequentato dall’uomo a partire da circa 17000 anni prima di Cristo.

RIMANIAMO IN CONTATTO!

Iscriviti alla newsletter e ti aggiorneremo con le ultime novità 😎

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

CONDIVIDI SU:
 
  • Servizi web marketing turistico
  • Gazzetta del Gusto
  • Gestiamo il tuo blog
 

I nostri Partner

Portale Booking Partner
La Gazzetta del Gusto
CiaoUmbria
BolognaBO
Web Agency Food & Travel
Partner Traghetti Lines
Noleggio barche Lipari Isole Eolie
Eolie Solution Case Vacanze Isole Eolie