Turisti improvvisati in Riviera Romagnola

Turisti improvvisati in Riviera Romagnola

Bimbi che giocano, gente che passeggia in riva al mare, in sottofondo le note di Romagna mia, romagna in fiore
Tutto normale, siamo in Riviera Adriatica, da sempre, terra di divertimento per adulti e bambini.
Tutto normale, almeno all’apparenza.
Perché le chiacchiere sotto gli ombrelloni non sono le stesse di sempre.
Si racconta di paura, di tensione, di notti insonni e bisogno di riposare.
Siamo tutti qui; quelli che il terremoto lo hanno subito e, pur non avendo perso nulla di materiale, vanno in cerca di serenità.
Ed ecco che, in questo primo week end di giugno, la Romagna sfodera il suo sorriso migliore e con tornei, il liscio e la baby dance rassicura anche i più spaventati.
In questa vacanza che somiglia ad una fuga i pensieri si rincorrono veloci e vanno anche a tutti coloro che, per mille motivi, sono costretti a lasciare la loro casa.
A quanti un nuova casa l’hanno cercata proprio in Italia, a come sarebbe bello se, per tutti loro, all’arrivo ci fosse ad accoglierli un sorriso perché la fatica del vivere quotidiano ci accomuna proprio tutti.

Da domani proveremo a riprendere le nostre pubblicazioni consuete ma oggi, dopo 2 settimane tremolanti ed un’altra notte di paura, una riflessione ci è sembrata dovuta.


Se vuoi ricordare o condividere questa pagina, scatta una foto al QR Code! E' unico e lo puoi condividere su facebook, su twitter .... ovunque!!! QR:  Turisti improvvisati in Riviera Romagnola

2 Commenti a Turisti improvvisati in Riviera Romagnola

  1. Grazie…anche il mio pensiero è che siamo comunque fortunati, perchè siamo ancora nelle nostre case.. almeno finora!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.