Seychelles

Seychelles

Le Seychelles sono un arcipelago nazione di 115 isole granitiche e coralline, situato nell’Oceano Indiano, in una zona che si estende tra i 4 e i 10 gradi a sud dell’equatore; dista tra i 480 km e i 1600 km dalle coste dell’Africa orientale. Nazioni e territori nelle vicinanze comprendono Mauritius, Réunion e Madagascar a sud, Comore a sud-ovest e Maldive a nord-est.

Le Seychelles sono un’oasi per la fauna e la flora, un santuario per alcune delle specie più rare al mondo: circa il 50% della loro superficie terrestre è parco nazionale o riserva naturale custodendo così habitat ed ecosistemi unici al mondo. Ospitano inoltre due siti dichiarati dall’Unesco patrimonio mondiale: Aldabra, l’atollo di corallo emerso più grande al mondo, e la Valle de Mai a Praslin, una foresta antichissima a lungo ritenuta il Giardino dell’Eden.

Le isole sono coperte di vegetazione, soprattutto di palme da

cocco e di casuarinas. Sugli altipiani di Mahé e di Silhouette e nella Valle de Mai a Praslin, si trovano nella foresta vergine enormi esemplari del raro “coco de mer”, il seme più grande del mondo. Nelle zone più isolate potrete vedere piante carnivore, distese di orchidee, buganvillee, ibischi, gardenie e frangipani, dalla rana più piccola della terra alla tartaruga gigante più pesante del mondo, all’unico uccello dell’oceano indiano incapace di volare.

 

La fattoria delle tartarughe: un’entusiasmante escursione a Silhouette presso la fattoria delle Tartarughe Giganti, il cosiddetto Giant tortoise convervation project, curato dal naturalista Ron Geralch, originario del Sud Africa. Il progetto preve il via oltre 10 anni fa quando Ron con il figlio Justin e la moglie Jill trovarono 9 esemplari di tartarughe che all’epoca pensavano estinte da ormai 150 anni. Ron chiese al Governo di potersi trasferire alle Seychelles ed avviare il progetto di ripopolamento della specie. Oggi si trovano oltre cento esemplari sull’isola ed alcuni, raggiunge orami delle dimensioni rispettabili, sono già state liberate. Le tartarughe sono all’aperto, protette da una palizzata, o possono essere avvicinate ed accarezzate e si può dar loro un po’ di frutta da mangiare o i rami di un particolare albero che rappresenta la loto alimentazione naturale. Si può accedere al locale dove le uova vengono tenute in una specie di incubatrice fino a quando si dischiudono. C’è una piccola boutique, il ricavato dalla vendite serve per sostenere il progetto ma la visita è comunque gratuita e Ron è sempre disponibile a dare spiegazioni.

Andrea Cucconi (@a.c_75)

Escursione nella foresta: molto interessante l’escursione a piedi, per addentrarsi nella foresta dell’isola di silhouette. La durata media della visita guidata è di circa 4 ore. Durante il 19° secolo, quando l’isola apparteneva alla famiglia Dauban, vennero effettuati diversi esperimenti per fare dell’isola una piantagione con piante importate. Attualmente, però, a Silhouette è severamente vietato portare piante di qualsiasi genere (fiori, ortaggi, ecc.) per preservare per quanto possibile la flore originale delle Seychelles. L’escursione, pur essendo abbastanza faticosa, rappresenta un’occasione imperdibile per scoprire le caratteristiche della flora e fauna dell’isola.

Visita a Mahè: in un’ora circa di barca, si può raggiungere Mahè, la capitale dell’arcipelago. Al mattino, sicuramente, vale la pena di fare un salto al caratteristico mercato del pesce, per proseguire in un secondo momento con una visita allo splendido giardino botanico e ad alcune delle spiagge più famose dell’isola. Per spostarsi sull’isola è necessaria una macchina.

Credits foto: Lisa Sassi Maramotti (@lisassima)

Se vuoi ricordare o condividere questa pagina, scatta una foto al QR Code! E' unico e lo puoi condividere su facebook, su twitter .... ovunque!!! QR:  Seychelles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *