Sardegna, paradiso per l’estate e fonte di meraviglie per tutto l’anno

Sardegna, paradiso per l’estate e fonte di meraviglie per tutto l’anno

Siamo nel pieno della stagione vacanziera e quest’anno, dai dati e dalle prenotazioni già confermate, l’Italia dovrebbe registrare un boom turistico anche alla luce della triste congiuntura internazionale che spaventa, non poco, i viaggiatori.

In realtà questo non vuol dire “accontentarsi” perché il nostro stivale offre un patrimonio paesaggistico, storico, culturale e architettonico di tutto rispetto che soddisfa tutti. Mare, montagna, colline, innumerevoli città d’arte, piccoli borghi offrono un panorama di scelte inesauribili.

Tra le regioni italiane più gettonate per il mare, quello cristallino e incontaminato, c’è sicuramente la Sardegna che, tuttavia, ha ulteriori potenzialità spesso trascurate e che la rendono una destinazione da visitare tutto l’anno.

In alcuni luoghi dell’isola più grande e misteriosa d’Italia, si vive un esaltante connubio tra storia e natura, arte e archeologia, cultura ed enogastronomia. Dalla costa fino ai paesi più interni, dotati di suggestivi centri storici, ogni itinerario contiene tutte queste attrazioni insieme e può incuriosire e stimolare il viaggiatore ad entrare in una realtà spesso aspra e difficile ma con un cuore colmo di generosità e poesia.

Gli amanti del mare devono anche sapere che la Guida Blu del 2016 ha eletto il mare della Sardegna come il più bello d’Italia per la qualità dell’acqua e la salubrità dell’ambiente, per l’efficienza dei servizi, la manutenzione dei centri storici e per l’offerta enogastronomica mai abbastanza decantata.

Come raggiungere la Sardegna via mare

Uno dei vantaggi da non trascurare per questa destinazione è la fitta rete di collegamenti con l’Isola perché i traghetti da e per la Sardegna partono da diverse città ed in particolare da Civitavecchia, Genova, Livorno e Piombino.

Chi vuole raggiungere la Sardegna dall’estero sono attivi collegamenti da Nizza, Marsiglia e Barcellona .

Cosa visitare in Sardegna?

Una guida per le vacanze in Sardegna non si potrebbe riassumere in poche righe. Mete turistiche celebri e molto conosciute come Golfo Aranci, Olbia, Alghero, Sassari, Santa Teresa di Gallura, l’Isola dell’Asinara, Porto Torres, Stintino e molte altre sono praticamente sulla bocca di tutti. Incantevole anche la città di Golfo Aranci, leggendaria già a partire dal nome e che anticamente si chiamava Costa di Figari.

Una leggenda vuole che fu oggetto di un evento straordinario che sconvolse i pastori locali. Il mare, improvvisamente, diventò arancione perché pieno di arance e mandarini, probabilmente fuoriusciti da navi affondate per una tempesta. Da quel giorno il più bel golfo della Gallura prese il nome di Golfo Aranci. Secondo altri, il nome proviene dall’antica consuetudine delle navi di approdare in questo porto per riparare (arrangiare) i danni alle imbarcazioni: da qui la denominazione di Golfo degli Arrangi. L’ipotesi più accreditata riconduce il nome all’abbondanza di granchi presenti sulle sue spiagge che si chiamano anche “ranci”.

Ma consigliamo di conoscere anche tantissimi altri luoghi meno famosi, come i paesi dell’interno, e di immergersi nella vita del posto, ammirarne le stupefacenti combinazioni di colori, viverne le tradizioni e socializzare con la gente sarda che può sembrare inizialmente chiusa ma custodisce una genuinità e uno spirito di accoglienza unici al mondo.

Sediamoci a tavola e lasciamoci conquistare da una cucina antica che mescola ingredienti di mare, di terra e di montagna, aromi speciali e piatti arricchiti da una storia millenaria che ha assistito al passaggio di tanti popoli e, quindi, di molte culture.

Insomma, se le valigie non sono ancora pronte provvedete subito e prenotate la vostra vacanza in Sardegna.


Se vuoi ricordare o condividere questa pagina, scatta una foto al QR Code! E' unico e lo puoi condividere su facebook, su twitter .... ovunque!!! QR:  Sardegna, paradiso per l’estate e fonte di meraviglie per tutto l’anno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *