Qualche spunto per trascorrere la giornata di Pasqua a Venezia

Qualche spunto per trascorrere la giornata di Pasqua a Venezia

Per un breve viaggio durante le vacanze pasquali, Venezia potrebbe rivelarsi una meta particolarmente allettante. Infatti, potete approfittare del fatto che la Pasqua arrivi tardi per prolungare il vostro soggiorno sino al 25 Aprile, il giorno in cui il capoluogo veneto si anima con la Festa di San Marco. Il consiglio è di affrettarsi nella pianificazione del viaggio, perché la maggior parte degli hotel a Venezia ha proposto sconti vantaggiosi per l’occasione. Per farsi una panoramica generale delle strutture ricettive ancora disponibili in città, può essere utile consultare comparatori di prezzi come Venere, che viene aggiornato costantemente sulla situazione di alberghi, B&B e appartamenti a Venezia. Ma arriviamo al dunque: come sfruttare al meglio il soggiorno in quella che è una delle città più affascinanti del mondo. Tra i molti programmi possibili, il migliore, soprattutto per gli appassionati d’arte, è dedicare la giornata alla visita dei centri culturali di Venezia, molti dei quali resteranno aperti anche durante la sera.

Partiamo con la Galleria internazionale d’arte moderna, ubicata all’interno del Palazzo di Ca’ Pesaro, nel sestiere di Santa Croce. Qui è possibile ammirare le collezioni relative alle prime Biennali di Venezia, che includono alcuni capolavori di Klimt, Kandinsky,  Chagall, Klee, Matisse e De Chirico. Negli spazi dello stesso edificio potete visitare anche il Museo d’Arte Orientale, che custodisce una delle più importanti collezioni mondiali di arte giapponese del Periodo Edo. Proseguiamo con la Collezione Peggy Guggenheim, nel museo di Palazzo Venier dei Leoni, che ospita appunto la collezione personale della celebre collezionista statunitense. La raccolta di opere d’arte comprende importanti testimonianze relative ai principali movimenti artistici del XX secolo: Cubismo, Futurismo, Pittura Metafisica, Astrattismo europeo, Surrealismo ed Espressionismo Astratto, in primis. Un’altra collezione di rilevanza internazionale è quella custodita dal Museo Civico di Palazzo Grassi. Si tratta della meravigliosa Collezione di François Pinault, che racchiude i contributi degli artisti più significativi dell’Arte Povera, del Minimalismo, del Post-minimalismo e della Pop Art, tra cui figurano i grandi nomi di Andy Warhol, Carl André, Bertrand Lavier, Charles Ray e Takashi Murakami. Infine, cercate di non farvi mancare una sosta al Museo Archeologico Nazionale, situato presso le Procuratie Nuove di Piazza San Marco, dov’è possibile accedere a un’imponente raccolta di sculture, oggetti, ritratti, iscrizioni e monete, risalenti all’epoca greca e romana.


Se vuoi ricordare o condividere questa pagina, scatta una foto al QR Code! E' unico e lo puoi condividere su facebook, su twitter .... ovunque!!! QR:  Qualche spunto per trascorrere la giornata di Pasqua a Venezia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.