Nuovo piano industriale per Alitalia ed Air One

Nuovo piano industriale per Alitalia ed Air One

La compagnia di bandiera Alitalia investe in Sicilia con nuove destinazioni per l’estero: l’organico dei velivoli passano a 14, principalmente facenti parte della compagnia satellite di Alitalia ossia Air One. Ci saranno collegamenti intercontinentali solo per Palermo poiché l’aeroporto di Catania Fontanarossa non è dotata di una pista di 3000 metri. I punti salienti del rinnovato piano industriale di Alitalia, previsto per il ciclo 2013–2016, è costituito dalle nuove rotte verso le mete europee dalla Sicilia e viceversa che sono ancora in fase di definizione. Dall’aeroporto di Catania Fontanrossa si potranno raggiungere le mete di Copenhagen, Amsterdam , Berlino, Dussedorf, Hannover, Amburgo, Stoccarda, Nizza, Lione, Masiglia, Vienna e Zurigo. Anche se alla fine non tutti i collegamenti diventeranno effettivamente operativi, già buona parte porterebbe un notevole incremento del turismo in Sicilia (www.volicataniamilano.it), soprattutto perché i passeggeri amano i voli diretti, senza i noiosi scali intermendi che allungano i tempo totale del viaggio ed i costi complessivi.

Il recente piano industriale mira a consolidare i voli con la Sicilia poiché è l’unica regione che utilizza maggiormente gli aerei, non disponendo di collegamenti ferroviari comodi. L’anno precedente i 5 aeroporti di Palermo, Catania, Trapani , Pantelleria e Lampedusa hanno fruttato un giro di 12 milioni di viaggiatori, con una maggioranza per i collegamenti nazionali: 9 milioni per quelli nazionali contri i quasi 3 milioni per i voli internazionali.

In questo scenario Alitalia ed Air One hanno fatto viaggiare 4 milioni di persone raggiungendo una quota del 40% per i collegamenti nazionali.

Il piano industriale prevede che Alitalia impiegherà sulla Sicilia 8 aerei, metà per i collegamenti da Catania con Milano Linate e Fiumicino e l’altra metà per Palermo con le stesse mete, in più si avranno voli stagionali da Lampedusa, Pantelleria e Trapani per Roma. Inoltre il piano industriale prevede per Air One un cambiamento di nome e colorazione dei proprio aeromobili. Essa sarà maggiormente presente a Catania con 4 aerei e 2 su Palermo, in virtù del fatto che la rotta Catania – Milano e Catania – Roma sono le più affollate.

Nel nuovo piano industriale di Alitalia non si fa cenno all’aeroporto di Comiso, una questione spinosa che verrà presa in considerazione in sede regionale poiché Alitalia non può semplicemente ignorare quello che è effettivamente il sesto scalo siciliano mentre fa il pieno negli altri.

L’amministratore delegato della compagnia di bandiera ha ribadito che nel complesso Alitalia ed Air One renderanno operativi 450 voli alla settimana, un incremento del 10% rispetto all’anno precedente. L’obiettivo è quello di un incremeto complessivo dei viaggiatori fino al 26 milioni (+3%) e fino a 204 voli in più (+36%). Le basi operative saranno 4: Pisa, Venezia, Catania, Palermo e ci sarà una riformulazione dei ruoli di Alitalia ed Air One per quanto riguarda l’offerta nel breve/medio periodo.


Se vuoi ricordare o condividere questa pagina, scatta una foto al QR Code! E' unico e lo puoi condividere su facebook, su twitter .... ovunque!!! QR:  Nuovo piano industriale per Alitalia ed Air One

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *