Il Parco Sculture del Chianti – Dove arte e natura si incontrano

Il Parco Sculture del Chianti – Dove arte e natura si incontrano

Nel cuore del Chianti senese, conosciuto per il suo paesaggio incantatore e i borghi antichi, si trova un’ attrazione particolare: una mostra permanente di installazioni e sculture contemporanee. Si tratta del Parco Sculture del Chianti, a Pievasciata, circa 10 km a nord di Siena.

Nato da un’iniziativa privata dei coniugi Giadrossi, fu inaugurato nel maggio 2004, dopo cinque anni di lavoro. Sono stati dedicati al Parco 13 ettari di un incontaminato bosco di querce, lecci e castagni, recintato in quanto ospitava fino all’inizio degli anni 90 un allevamento di cinghiali.
Lì, lungo un percorso di 1 km, 27 artisti di pregio internazionale, provenienti dai cinque continenti, hanno messo alla prova la propria creatività ed il proprio stile, realizzando imponenti opere d’arte contemporanea. Ogni singola scultura è site-specific, nel senso che è stata proposta dall’artista dopo aver visitato il bosco ed aver scelto il „suo” posto. Questo fa in modo che il connubio fra le opere e gli alberi, i suoni, i colori, la luce e ogni altro elemento del bosco sia totale. Infatti qui l’opera dell’uomo non tende a prevaricare la natura, ma ad integrarla ed esaltarla.

I materiali utilizzati sono i più disparati, vanno dal bronzo al ferro, dal granito al marmo, dal vetro al neon ecc. Sono presenti, ad esempio, l’opera in vetro del greco Costas Varotsos che sembra emergere dalle rocce come un vortice verso il cielo, la maestosa chiglia di una nave in lava vulcanica del turco Kemal Tufan o l’istallazione dell’inglese William Furlong: un sentiero di acciaio con effetti acustici che prendono vita al passare dei visitatori e ricreano l’atmosfera tipica delle strade senesi.
Alcune sculture sono interattive con il pubblico come il Labirinto dell’artista inglese Jeff Saward con il suo percorso di ben 80 metri oppure due piattaforme in travertino e marmo, divise da un piccolo canyon, che invitano a sdraiarsi e a dialogare con la natura, in senso verticale.

Nell’Anfiteatro del Parco, in un’atmosfera molto suggestiva, nei mesi di giugno, luglio ed agosto hanno luogo concerti di musica classica, jazz, opera, tango ed altri generi musicali. L’acustica è ottima. Le quinte sono di marmo bianco di Carrara, delle cave Michelangelo e di granito nero dello Zimbabwe. Il palcoscenico ed i gradini sono costituiti da lastre di lava vulcanica. Alcuni famosi personaggi dello spettacolo fanno da spettatori permanenti.
A pochi metri dal Parco, la vecchia Fornace di Pievasciata ospita una galleria d’arte che raccoglie un notevole numero di opere d’arte nazionali e internazionali. L’edificio è uno splendido esempio di archeologia industriale ristrutturato sotto il controllo della Sovrintendenza alle Belle Arti di Siena.

In più, Pievasciata, il piccolo villaggio a due passi dal Parco, si sta trasformando in Borgo d’Arte Contemporanea (B.A.C.). Il progetto, nato dalla collaborazione tra l’Associazione Culturale AMICI DEL PARCO, il Comune di Castelnuovo Berardenga, la Provincia di Siena e la Regione Toscana, prevede l’installazione di una dozzina di opere d’arte a Pievasciata e dintorni. L’idea è di coinvolgere sia le istituzioni che i privati ad esporre opere d’arte sui propri terreni per rendere più attraente un territorio, come il Chianti, già conosciuto per il suo vino ed i suoi borghi antichi. Per il momento le opere installate sono 10.

INDIRIZZO / CONTATTO
S.P. 9, Loc. La Fornace 48/49
53019 Pievasciata (Siena)
tel. + 39 0577 357151
Email  info@chiantisculpturepark.it
Website  www.chiantisculpturepark.it
YouTube: https://www.youtube.com/watch?v=AsRqR382tXM

ORARI D’ APERTURA
Tutti i giorni dalle 10:00 al tramonto.
Da Novembre a Marzo si consiglia di telefonare prima della visita 0577-35.71.51.

Ingresso:
Intero 10,00 €
Ridotto 5,00 € (ragazzi fino ai 16 anni)

Come raggiungere il Parco
Dalla Superstrada Firenze-Siena: uscita SIENA NORD.
Da Siena Nord prendere a sinistra per Castellina in Chianti e dopo un chilometro e mezzo circa a destra per VAGLIAGLI.
Dopo 8 km, girare a destra direzione PIEVASCIATA.
Una strada di campagna dopo 4 chilometri vi porterà al Parco.
GPS: Long. E. 11° 22′ 53″ – Lat. N. 43° 23′ 36″


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *