L’eco della musica

L’eco della musica

Festival ecologico musicale dai crinali degli Appennini
IV edizione
Concerti e trekking dal 25 al 28 luglio
Appennino Modenese

Continuano per tutta l’estate gli appuntamenti dell‘Eco della Musica, rassegna ecologico-musicale ideata e diretta da Carlo Maver con l’organizzazione di Marco Tamarri, promossa da  Assessorato alla Cultura e al Turismo Emilia Romagna, APT Emilia Romagna, Provincia di Bologna, Promappennino e diversi comuni della zona, che unisce l’amore per la montagna e per le passeggiate in alta quota alla passione per la musica. Un’occasione unica per condividere momenti di vita e di ascolto fuori dal comune nello splendido scenario dell’Appennino tosco-emiliano.

Fino al 15 settembre infatti le più suggestive località dell’Appennino bolognese e modenese si trasformeranno in teatri naturali ospitando le esibizioni di musicisti provenienti da tutto il mondo, all’insegna della contaminazione tra generi, culture e tradizioni. I luoghi delle esibizioni saranno raggiungibili attraverso sentieri e itinerari immersi nel verde, con la possibilità, al termine della giornata, di pernottare a bivacco – o all’interno dei rifugi – per godersi anche anche gli spettacolari ed emozionanti concerti all’alba. Novità di quest’anno i pacchetti turistici che permettono di trascorrere un intero fine settimana in alta montagna tra escursioni, passeggiate e suggestivi concerti (prenotazione obbligatoria al 335 7214996).
La rassegna riprende avvio giovedì 25 luglio sull’Appennino Modenese con il secondo long weekend della festival: giovedì 25 al Rifugio Capanno Tassoni di Fanano (MO) appuntamento con i Guerzoncellos, Enrico e Tiziano Guerzoni, padre e figlio violoncellisti, con una coinvolgente esibizione da Bach ai Police. Venerdì 26 luglio al Rifugio Taburri di Fanano (MO) ci saranno i Tolga Trio con un omaggio al jazz manouche e al suo fondatore, Django Reinhardt, accompagnati per l’occasione dal polistrumentista Achille Succi, uno dei migliori musicisti jazz italiani.

Leggi anche   Fiabilandia dove le favole diventano realtà

Il Lago Santo Modenese ospiterà, invece, i concerti di sabato e domenica: sabato 27 luglio appuntamento con il Ciranda Trio, che condurrà il pubblico in un viaggio musicale lungo le rotte dei navigatori portoghesi, da Lisbona a Rio De Janeiro. Domenica 28 luglio alle prime luci dell’alba la performance seducente e sofisticata della vocalist Marta Raviglia accompagnata dal trombone “dalla voce umana” di Tony Cattano; a seguire il Circolo Odeon porterà alla scoperta del choro o chorinho e dei ritmi brasiliani.
Giovedì 9 agosto appuntamento presso la Chiesa della Madonna delle Nevi a Tolè (BO) con il concerto di Hilario Baggini, realizzato in collaborazione con la rassegna Infrasuoni: un suonatore e 25 strumenti per trasmettere alle generazioni future il suono vivo della nostra terra. Sabato 11 e domenica 12 agosto, invece, in programma l’incontro tra l’Eco della Musica e la rassegna Sentieri Acustici, con una serie di concerti ancora in fase di definizione.

La rassegna si concluderà con un weekend finale, in programma da venerdì 13 a domenica 15 settembre a Montese (MO), dove sarà possibile fare trekking lungo il percorso Belvedere, alla scoperta di antichi borghi, trincee della seconda guerra mondiale e paesaggi mozzafiato. Gli appuntamenti musicali saranno sabato 14 settembre alla Rocca di Montese con Recantos de Alma, concerto di Maria Anadon e Davide Zaccaria,tra fado, jazz e musica d’autore. Domenica 15 settembre all’Orrido di Gea il sassofonista Emiliano Rodriguez andrà alla ricerca delle vibrazioni musicali nascoste in ogni luogo.

Tutti i concerti sono gratuiti e dal tramonto all’alba è tollerato il bivacco (responsabile) presso i rifugi.

Per informazioni e prenotazioni:
tel. 0534.22021 – 335.7214996 | email: tamarri.cultura@comune.porrettaterme.bo.it | www.ecodellamusica.com


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *