Itinerari in provincia di Viterbo: Lazio da scoprire

Itinerari in provincia di Viterbo: Lazio da scoprire

Il Territorio del Lazio è importante per i suoi contenuti storici, artistici, archeologici, architettonici, religiosi, culturali nonché turistici. L’intenso patrimonio ospitato nella capitale è solo uno tra i numerosi giacimenti delle innumerevoli città, paesini, cattedrali, monasteri, monumenti, ed altri siti importanti della regione. Tra le tante gite fuori porta che si possono fare, interessanti da percorrere, sono gli itinerari in provincia di Viterbo che offrono mete meraviglie e suggestive per le vacanze.

La provincia di Viterbo

Itinerari in provincia di Viterbo: Lazio da scoprire

Via Francigena

La provincia di Viterbo è identificata con il nome di Tuscia. Oggetto di riscoperta e di valorizzazione sono le numerose rocche medievali, le rovine romane, le necropoli e le città etrusche. Qui possiamo trovare ancora frammenti della famosa Via Francigena famosa strada che permetteva ai pellegrini di raggiungere Roma : attraversava le Alpi in Valle d’Aosta e scendeva dal Piemonte e dalla Lombardia fino alla pianura Padana, dall’Appennino andava alla volta di Berceto, valicava la Toscana e il Lazio toccando paesi come Acquapendente, Montefiascone e Bolsena Viterbo fino a giungere a Roma.

Tali tappe nel territorio del Lazio per i pellegrini erano fondamentali, infatti Acquapendente custodiva la reliquia della Terra Santa ancora oggi conservata gelosamente nella cripta della cattedrale. Bolsena era, ed è ancor oggi, molto nota per il ricordo del miracolo del Corpus Domini. Tale messa è stata inoltre raffigurata da Raffaello nel dipinto “la Messa di Bolsena”, mentre Montefiascone era un centro medievale noto per il suo vino EST EST EST!

Altro comune tipico da vedere mentre si percorrono gli itinerari in provincia di Viterbo è Bagnoregio, paese natio di San Bonaventura, che con la sua Civita di Bagnoregio, piccola isola sospesa tra cielo e terra attualmente raggiungibile solo attraverso un ponte pedonale di cemento armato, attira molti turisti. A causa dell’erosione della collina e della vallata circostante (la Valle dei Calanchi), che rischia di far scomparire la piccola isola, il borgo è anche conosciuto con il nome del “paese che muore”. Resta il fatto che la sua immensa bellezza è stata lo scenario di molti film storici e, un esempio tra tanti,  è la telenovela Terra nostra 2.

Itinerari in provincia di Viterbo: Lazio da scoprire

Parco dei mostri – Bomarzo

Ma non possiamo dimenticare di menzionare Bomarzo, tutt’ora gioiello di urbanistica medievale ancora intatto, conosciuto soprattutto per il meraviglioso e imperdibile “Parco dei mostri“. Ma ripercorrere il passato vuole dire anche visitare Tarquinia e la sua necropoli costituita da oltre 200 sepolcri importanti per i dipinti raffigurati. Questa parte del territorio del Lazio situata a stretto contatto con Umbria e Toscana permette inoltre di visitare ulteriori bellezze paesaggistiche e storiche.

Itinerari in provincia di Viterbo, comuni ed enogastronomia

Decidere di intraprendere un itinerari in provincia di Viterbo, significa scegliere di perdersi in un mondo dove passato e presente si incontrano e convivono in equilibrio ed armonia, ammirando il valore storico, culturale, ambientale e gastronomico della città della provincia come Montefiascone, Bagnoregio, Bolsena, Acquapendente, Tarquinia e la stessa  Viterbo.

Ed è proprio dai paesi del litorale della Maremma, cioè Tarquinia o Montalto, che potrebbe iniziare il vostro itinerario nel Lazio, magari visitando le testimonianze lasciate dalla civiltà etrusca o fermandovi a mangiare il pesce più fresco in uno dei ristoranti locali. Potreste poi decidere di passare una giornata a Viterbo, con i suoi molti musei, le sue sagre, i locali per lo svago, o le sue trattorie, dove potrete gustare i migliori prodotti tipici della zona, e pernottando in un agriturismo o nei casali consigliati su Internet.

Itinerari in provincia di Viterbo: Lazio da scoprire

Lago di Bolsena

Gli itinerari possono continuare nella zona della Tuscia, alla volta della zona del Lago di Bolsena oppure nei paesi di Montefiascone, conosciuta soprattutto per il suo vino, Bolsena, con le sue trattorie e le innumerevoli attività sportive praticabili sul lago e le escursioni verso le isole, Martana e Bisentina, fino ad arrivare ai paesi di Gradoli, Capodimonte o Marta.

Si prosegue con Bagnoregio per poi arrivare a Acquapendente per visitare la riserva naturale di Monte Rufeno, oppure una pausa in una trattoria tipica della zona dove poter gustare i migliori prodotti tipici, ed infine un bel pisolino presso un agriturismo o ancora in un tipico casale della zona offriranno sicuramente il giusto complemento per un itinerario in provincia di Viterbo, sempre ricco, appagante e pieno di sorprese.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *