Il Cairo, le Piramidi di Giza e la Grande Sfinge

Il Cairo, le Piramidi di Giza e la Grande Sfinge

Alcuni visitatori sono soddisfatti di un tour delle Piramidi di Giza e della Grande Sfinge, ma c’è molto di più in questa città. Se sono antiche rovine che ti attirano nella capitale egiziana, ritagliati un po ‘di tempo per i siti archeologici di  Dahshur, Memphis e Saqqara. Per una dose del passato religioso egiziano, esplora la cittadella di SalahEl-Din e gli storici quartieri  islamici del Cairo e del Cairo copto. Ulteriori informazioni sul passato dell’Egitto possono essere acquisite presso il  Museo Egizio.

Cosa vistare al Cairo

Questo vasto quartiere nel Cairo orientale racchiude un labirinto di vicoli tortuosi e una spruzzata di architettura maestosa. L’atmosfera qui impiegherà un po ‘di tempo per abituarsi a: le strade sono affollate, rumorose e piene di escrementi di animali.

Questo quartiere nel sud del Cairo è la parte più antica della città, con tortuosi vicoli e antiche chiese che sono diversi secoli più antiche delle ornate moschee del Cairo islamico. Secondo la leggenda, fu San Marco a introdurre il cristianesimo in Egitto, ed è qui che prosperò la prima chiesa cristiana dell’Africa, la Chiesa copta d’Egitto.

L’attrazione più popolare del Cairo, le Piramidi di Giza, attirano migliaia di visitatori ogni anno. Come una delle originali sette meraviglie del mondo, queste piramidi hanno resistito alla prova del tempo, rimanendo intatte per circa 4500 anni. Troverete tre piramidi primarie, la più famosa delle quali è la Grande Piramide di Khufu, che prende il nome dal faraone della IV Dinastia sepolto lì.

Una delle attrazioni imperdibili del Cairo è la Grande Sfinge, la più antica scultura monumentale del mondo. Situata vicino alle Piramidi di Giza, la Grande Sfinge colpisce per le sue dimensioni – misura 66 piedi di altezza e 234 piedi di lunghezza – e aspetto unico.

Il Cairo, città da scoprire

Il modo migliore per seguire il tuo viaggio alle piramidi è visitare il Museo Egizio. Questa enorme struttura contiene oltre 100.000 reperti dell’antico Egitto, tra cui sarcofagi, gioielli e ceramiche. Ci vorrebbe quasi un anno per esplorare il museo nella sua interezza. Per risparmiarti un po ‘di tempo, ti consigliamo di aggiungere alcune gallerie degne di nota.

Dovrai dedicare un’intera giornata alla Cittadella di SalahEl-Din, che è probabilmente l’attrazione non piramide più popolare al Cairo. Questa massiccia fortezza situata nel Cairo islamico fu costruita alla fine del 1100 da Salah al-Din, il fondatore della dinastia Ayyubide e oppositore di coloro che erano coinvolti nelle Crociate Cristiane.

Stretto tra Giza e Dahshur nel sud del Cairo e circondato da palme, questo sito archeologico ospita la Piramide a gradoni di Djoser, la piramide di pietra più antica d’Egitto. La piramide a gradoni risale alla terza dinastia (dal 2649 al 2575 aC) e fu costruita per il faraone Djoser dall’infame architetto Imhotep.

Mentre le piramidi di Giza rubare la maggior parte delle luci della ribalta, i viaggiatori che cercano di sperimentare l’antico Egitto senza competere con le folle vanno a Dahshur. Situato a circa 23 miglia a sud del centro del Cairo, questo sito archeologico contiene cinque piramidi risalenti al 2575 aC Ci sono tre piramidi che si distinguono: le piramidi rosse, piegate e nere..


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *