Festival Internazionale dell’Aquilone

Festival Internazionale dell’Aquilone

ARTEVENTO

Pinarella di Cervia
Dal 21 Aprile al 1° Maggio 2012

Come tradizione vuole, la bella stagione della riviera romagnola comincia all’insegna della fantasia con la grande kermesse che dal 1981 celebra il legame tra la Città di Cervia ed il colorato mondo degli aquiloni. Accuratamente selezionati nei principali festival del mondo, i più famosi e stravaganti artisti del vento dei 5 continenti, arrivano in Italia per partecipare al 32° Festival Internazionale dell’Aquilone, in programma dal 21 Aprile al 1° Maggio sulla spiaggia di Pinarella di Cervia.

Organizzato da ARTEVENTO, realtà che si dedica all’incremento e alla divulgazione della cultura dell’aquilone attraverso l’organizzazione di eventi, installazioni, mostre e laboratori didattici, il festival offre la preziosa occasione di poter ammirare non solo l’opera di centinaia di artisti eterogenei per provenienza ed indole creativa, ma anche di avvicinare culture e tradizioni diverse. Arrivano, infatti, a Cervia da AUSTRALIA, AUSTRIA, BELGIO, CANADA, CROAZIA, FINLANDIA, FRANCIA, GERMANIA, GIAPPONE, GRAN BRETAGNA, INDIA, INDONESIA, ISRAELE, ITALIA, KENYA, LUSSEMBURGO, MALESIA, MESSICO, NUOVA ZELANDA, OLANDA, PAKISTAN, SINGAPORE, STATI UNITI D’AMERICA, SVEZIA E SVIZZERA: 200 artisti straordinari per un grande festival multietnico dove soffia, soprattutto, il vento della pace e della fratellanza dei popoli. Per omaggiare l’Oriente, culla della più antica tradizione dell’aquilone, ARTEVENTO sceglie come ospiti d’onore di questa 32° edizione INDIA ed INDONESIA, rappresentati rispettivamente da Team Mangalore e da Cirebon Art and Culture Foundation. La delegazione indiana, che ha scelto per motto “spreading happiness through  kites – diffondere felicità attraverso gli aquiloni”, giunge per la prima volta in Italia con un ricco programma di esibizioni in esclusiva per il festival.

Oltre a presentare un vasto repertorio di grandi e coloratissimi aquiloni raffiguranti spiriti della mitologia e del teatro dell’area sudoccidentale indiana, Team Mangalore, infatti, rinnova il fortunato connubio fra aquiloni e folklore, segreto del successo del festival, portando in scena “Kayshagana”, tradizionale rappresentazione teatrale indiana. Alla pittoresca piece indiana si accompagna l’eccezionale spettacolo della Cirebon Art and Culture Foundation, dall’isola di Java.

Gli attori-ballerini della fondazione indonesiana, accompagnati nel viaggio in Italia da due membri della Famiglia Reale. eseguiranno in esclusiva per il pubblico di Artevento la danza “Kelana” o “Rahwana”, una delle 5 forme di danza in maschera nate nel 17° secolo nell’area di Cirebon. Interpretate indifferentemente da un uomo o da una donna, ciascuna di queste danze individua nella caratteristica maschera di legno che il danzatore improvvisamente afferra ed indossa in un crescendo di pathos, il proprio elemento distintivo: ritenuta magica, ad essa son riconosciuti poteri soprannaturali che consentono al ballerino che la indossa di esprimere i sentimenti che essa rappresenta. Chi ama le sorprese e le esotiche tradizioni di paesi lontani, non potrà non amare, dunque, questa ricca edizione del festival. Una grande festa per grandi e bambini, nella quale l’aquilone, simbolo universale di libertà, diventa pretesto per imparare divertendosi. Imparare a costruire un aquilone, ad esempio, e scoprire che nella storia dell’umanità questo gioco senza tempo è stato impiegato per trasportare uomini e cose, misurare distanze e fare esperimenti; passeggiare in riva al mare, lungo i giardini eolici e scoprire che il vento può suonare; assistere alle performance delle star di volo acrobatico, e scoprire addirittura che un aquilone può danzare.

Tanto intrattenimento adatto a tutta la famiglia, per un festival che si fa più grande per accogliere una scelta sempre più ampia di prodotti a tema, artigianato e golosità;un programma ricchissimo, che individua nel Volo di Notte di Sabato 21 Aprile (21,30) e nella Notte Dei Miracoli di Sabato 28 Aprile (21,39) i due appuntamenti più attesi. Inoltre, in questa atmosfera gioiosa, ARTEVENTO vuol affidare al volo dei suoi aquiloni un ringraziamento e un saluto a due poeti che ci hanno lasciato, a due amici speciali del Festival Internazionale dell’Aquilone ai quali, nei primi anni ’80, in due diverse edizioni, venne consegnato “Premio speciale per meriti di volo”, per aver condiviso lo spirito dell’evento, e per aver trattato il tema dell’aquilone: ARTEVENTO dedica questa 32° edizione  a Lucio Dalla, premiato dal festival per il brano “Cervia’s Kites”, contenuto nell’album “Lucio Dalla e Marco di Marco” (Fonit Cetra, 1985) e a Tonino Guerra, premiato per “L’Aquilone”, scritto con Michelangelo Antonioni nel 1982. Quest’anno, il Premio speciale per meriti di volo verrà consegnato ai ragazzi in difficoltà del Laboratorio delle Meraviglie della Scuola Media di Marzabotto per aver onorato la memoria dei 216 bambini rimasti uccisi nell’eccidio di Monte Sole, attraverso un’installazione esposta nei “Giardini del vento” del festival.  Il premio verrà consegnato Domenica 29 Aprile alle ore 12:00.

www.cerviainternationalkitefestival.com


Se vuoi ricordare o condividere questa pagina, scatta una foto al QR Code! E' unico e lo puoi condividere su facebook, su twitter .... ovunque!!! QR:  Festival Internazionale dell’Aquilone

2 Commenti a Festival Internazionale dell’Aquilone

  1. Non conoscevo questo festival dev’essere davvero bello…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *