Colori e profumi dei giardini botanici nel mondo

Colori e profumi dei giardini botanici nel mondo

Per molti viaggiatori le bellezze naturali costituiscono lo scopo del viaggio; parchi e giardini botanici da scoprire e ammirare, con una capacità di attrarre a cui è difficile resistere.

In Europa, ad esempio, si trova lo splendido Giardino di Monet che ospita iris, peonie, eliotropi, salici e ninfee. La primavera è il periodo ideale per visitarlo, quando il glicine ricopre il ponte e il grande giardino che circonda la casa esplode d’incredibili colori e profumi. Il Giardino di Monet si trova poco fuori Parigi, città nota per essere servita dalle compagnie aeree più convenienti e dunque ricca di voli per tutte le tasche. Sono disponibili tour organizzati nei giorni di mercoledì e sabato a partire dalle ore 10:00.

Altro luogo di grande fascino è il Giardino Botanico Reale di Edimburgo in Scozia, realizzato nel 1670 per la coltivazione di specie officinali e oggi importantissimo centro di ricerca per lo studio delle piante e della loro biodiversità, oltre che apprezzata attrazione turistica. Qui è possibile trovare 15.000 specie di piante e un herbarium con 3 milioni di unità.

Spostandosi oltre il continente, negli Stati Uniti, una delle migliori destinazioni è senza dubbio il Brooklyn Botanic Garden, che si sviluppa in 21 ettari e dove sono presenti ben 10.000 piante, molte delle quali fioriscono nel periodo primaverile, regalando incredibili esplosioni di colori. Per chi vuole vivere qualche giorno immerso in questo paradiso verde, sono presenti anche degli appartamenti singoli e doppi. Per chi vuole veder sbocciare le orchidee, consigliamo invece l’Atlanta Botanical Garden, non grandissimo, ma molto facile da visitare.

Il Giardino di Byodoin si trova a Kyoto, in Giappone ed è stato inserito nella lista del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO. Si tratta di un complesso con tempio e giardino realizzato nel 1052 con l’idea di ricreare il paradiso buddista sulla Terra. Qui sono presenti anche incredibili opere culturali del periodo Heian custodite all’interno del Tempio, tra cui il Buddha seduto Amitabha Tathagata, la campana buddhista del tempio e la Coppa dei Fenici.


Se vuoi ricordare o condividere questa pagina, scatta una foto al QR Code! E' unico e lo puoi condividere su facebook, su twitter .... ovunque!!! QR:  Colori e profumi dei giardini botanici nel mondo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *