Barcellona e le sue stimolanti architetture

Barcellona e le sue stimolanti architetture

Barcellona ha alcune delle architetture più uniche e stimolanti del mondo, quindi un tour dei parchi, dei musei e delle chiese della città è d’obbligo. Inizia le tue giornate con visite guidate alla stravagante architettura di Antoni Gaudí, tra cui  Casa Batlló, La Sagrada Familia e ParcGüell . Pranzate al vivace mercato della Boqueria  e rilassatevi sulle rive della spiaggia della Barceloneta con una fresca cerveza (birra) in mano, godendo di una vista pittoresca del Mediterraneo. Dopo una breve siesta, colpisci la vita notturna a Las Ramblas  o nel Quartiere Gotico. E se sei un fan del tifo, non puoi lasciare Barcellona senza una visita al quartier generale dell’FC Barcelona, Stadio Camp Nou .

Cosa visitare a Barcellona

Il ParcGüell di Antoni Gaudí è stravagante come i parchi. Originariamente il parco doveva essere una comunità per i ricchi, commissionato da EusebiGüell. Güell assunse Gaudí ma il progetto alla fine si piegò a causa delle incompatibili condizioni di costruzione del terreno. Gaudí continuò, modellando il parco dopo i giardini che aveva visto in Inghilterra (Güell significa inglese in catalano) e costruendo attorno agli elementi naturali della terra invece di abbatterli.

Il Barri Gòtic, o Quartiere Gotico, è la parte più antica di Barcellona, ​​e considerando la sua posizione vicino al centro della città, anche la più vivace. Qui troverai bellissimi esempi di architettura di epoca romana e medievale che sfregano i gomiti con i numerosi negozi, ristoranti, caffè all’aperto, bar e club che fiancheggiano le strette strade e le pittoresche piazze di questo quartiere.

Barcellona, patria di musei

Quando senti di aver raggiunto il tuo limite di Gaudí, vai al Museo Picasso (Museu Picasso) per un cambiamento di ritmo. Mentre la maggior parte della gente conosce Pablo Picasso per i suoi ritratti distorti, questo museo mostra il suo lavoro su una linea temporale di ogni genere, permettendoti di seguire la sua progressione dai lavori più controllati dei suoi primi anni ai dipinti e alle sculture molto stravaganti della fine della sua carriera .

Il soprannome, La Pedrera (che significa “La cava”) è appropriato per la maestosa casa Milà di Antoni Gaudí. Balzando dietro l’angolo del Passeig de Gràcia e del Carrer de Provença , questo eclettico edificio in stile art nouveau catalano strofina i gomiti con l’architettura più classica che si trova nel suo quartiere, l’Eixample. E ‘noto per la sua pietra ondulato fa çe sculture intricate che possono essere solo attribuite allo stile bizzarro di Gaudí.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *