A Treviso il Patchwork più premiato d’Europa

A Treviso il Patchwork più premiato d’Europa

Torna con la XVIII edizione, intitolata “Concerto di colori”, l’annuale mostra di quilt promossa da Patchwork Idea, a Treviso dal 16 novembre all’8 dicembre 2013.

Ancora più ricca e preziosa, ospiterà 15 quilt internazionali provenienti dalla Collection Privée del Carrefour Européen du Patchwork (Francia) e premiati alla manifestazione, la più prestigiosa del settore: una piccola ma significativa antologia, che ripercorre il ventennio in cui il patchwork ha compiuto il balzo da hobby “casalingo” ad arte.
L’esposizione annuale di Patchwork Idea, a Treviso, e il Carrefour Européen du Patchwork, in Val D’Argent (Francia), la prima è una delle principali manifestazioni italiane dedicate all’arte del quilt e il secondo l’appuntamento del settore più prestigioso d’Europa: quest’anno si incontreranno a Treviso, a Ca’ Da Noal, da sabato 16 novembre a domenica 8 dicembre 2013, alla XVIII edizione della mostra organizzata dall’associazione trevigiana e intitolata “Concerto di colori”.

Per festeggiare il traguardo della maturità, ma soprattutto per trasmettere l’idea che il patchwork, come ogni altra arte, non conosce confini e si alimenta con la circolazione libera di idee e suggestioni, Patchwork Idea ha quest’anno scelto di aprire le porte della propria tradizionale esposizione trevigiana ad un contributo notevole, dal momento che la manifestazione della Val D’Argent fa scuola e traccia sovente nuove vie in fatto di quilt.

Il Carrefour Européen du Patchwork (nel 2013 si svolge dal 12 al 15 settembre), nato nel 1995 per iniziativa dell’Office de Tourisme della Val d’Argent con il sostegno di diversi partner, in dieci anni è diventato l’avvenimento annuale di riferimento in Europa per il settore del patchwork e delle arti tessili, capace di attrarre migliaia di visitatori da tutto il mondo. E non a caso la tre giorni si svolge in Alsazia: la regione è stata la culla del movimento amish, a cui si deve lo sviluppo del patchwork.

“Concerto di colori” proporrà, dunque, accanto ai circa sessanta quilt realizzati dalle socie di Patchwork Idea e ispirati alla (e dalla) musica di tutti i tempi e generi (ogni quilt avrà il titolo della canzone ispiratrice), quindici lavori provenienti dalla Collection Privée del Carrefour Européen du Patchwork. I pezzi francesi sono i vincitori delle edizioni passate del concorso internazionale organizzato in seno alla manifestazione, lavori che per creatività e tecnica si sono distinti negli anni a livello europeo: grazie ad essi l’esposizione trevigiana offrirà una piccola ma significativa antologia dell’evoluzione del patchwork nell’ultimo ventennio, proprio il periodo in cui è avvenuta la trasformazione da hobby d’elite ad arte che punta ad unicità ed esclusività.

Non mancherà poi, come ogni anno, accanto alla possibilità di ammirare i lavori delle artiste, l’opportunità di mettersi in gioco, provando a realizzare dei piccoli oggetti con stoffe, ago e filo: tutti i giorni per l’intera durata dell’esposizione i visitatori potranno partecipare ai mini corsi condotti dalle socie di Patchwork Idea (prenotazioni presso la mostra o al numero telefonico del museo, 0422 544864 – 544895, ).


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *