A Dubai unica regola l’eccesso

Dubai, uno dei sette emirati degli Emirati Arabi Uniti, si trova nella penisola araba a sud del Golfo Persico.
Una città sorta tra le dune del deserto, piena di grattacieli, di alberghi, ville faraoniche e lussureggianti giardini artificiali in cui, ogni cosa, viene creata su misura per i turisti a partire dagli hotel, che fanno letteralmente a gara nel proporre attrattive sempre diverse.
Nella zona di Jumeirah sorge l’hotel a forma di vela che si erge nel mare su un’isola artificiale,  Burj al-Arab (Torre degli Arabi) diventato l’icona di Dubai e che, con le sue 7 stelle, risulta essere il più lussuoso del mondo.
Uno dei grattacieli più alti è il Burj Khalifa, alto 829,8 metri, con 160 piani, visibile fino a 90Km  di distanza, progettato da Owings e Merrill Skidmore, con stile tipico dell’architettura islamica e formato da tre elementi intorno ad un corpo centrale.
Ma Dubai, paradiso petrolifero in cui si circola solo in taxi, naturalmente è considerata anche un paradiso per gli acquisti.
The Mall of the Emirates, il centro commerciale più grande del mondo, si trova proprio qui.
D’altronde sempre qui si tiene, ogni anno dal 20 gennaio al 20 febbraio, il Dubai Shopping Festival.
La città offre qualunque tipo di oggetto, con negozi straripanti di abbigliamento delle migliori griffes fino agli ultimi ritrovati tecnologici e senza tralasciare la gioielleria di lusso.
Una città in continuo movimento, con cantieri sempre aperti, quasi a voler gareggiare con se stessa per ostentare, con sempre maggior vigore, la propria opulenza economica.
Gli edifici e i monumenti storici sono pochi, ricordiamo comunque Jumeirah Mosque, la moschea più grande e più bella di Dubai, realizzata con pietra bianca che, al calar del sole, assume un colore rosa.
Un  eccellente esempio di architettura islamica, modernizzata con elementi strutturali innovativi e alcune caratteristiche dell’architettura fatimide.
Per quanto concerne la lunghissima costa di Dubai occorre tener conto che la maggior parte delle spiagge sono riservate agli Hotel.
Quelle aperte al pubblico sono Jumeirah Beach Park, Open Beach Jumeirah e Public Beach.
La più attrezzata e la più bella è Jumeira Beach Park, che si trova tra il centro di Bur Dubai e il lussuoso hotel Burj Dubai. La spiaggia è aperta tutti i giorni, con ingresso a pagamento (i costi però sono piuttosto bassi), tranne il martedì, giorno in cui possono entrare soltanto le donne Musulmane.
L’Open Beach Jumeirah, di fronte la Moschea di Jumeirah, è caratterizzata da una spiaggia con sabbia bianchissima, un mare sempre molto calmo e tantissime palme che rendono il luogo fantastico.
Infine, Public Beach, è la spiaggia meno bella dato che è completamente pubblica per cui è più trascurata delle altre.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *